Non ci sono scorciatoie, la Democrazia Rappresentativa vive se i Cittadini hanno la possibilità di essere protagonisti della propria proposta elettorale e se hanno la possibilità di scegliere gli eletti. Per questo occorre riconoscere l’uso della firma digitale per la sottoscrizione di proposte elettorali, referendarie ecc. Per questo vogliamo la riforma della Legge Elettorale, anche promuovendo un referendum abrogativo della legge attuale:

“Questa petizione è un appello ad andare in massa al seggio a votare in un modo particolare e a far registrare una comune protesta precompilata contro la legge elettorale il “Rosatellum” per avere un Parlamento più rappresentativo del Paese reale.  Se si è d’accordo con lo scopo e le azioni che ľiniziativa elettorale propone, certamente non basterà un like. L’iniziativa richiede uno straordinario slancio di partecipazione civica, il 25 è già qui, occorre che la si faccia conoscere a quante più persone possibile, il più rapidamente possibile. Io aderisco, perché un Parlamento più rappresentativo del Paese reale è proprio necessario e vale la pena tentare”. Trovate il link per firmare la petizione cliccando qui.